Colesterolo: aiutiamoci con integratori e un po’ di disciplina

Colesterolo, non un nemico, ma un avversario da conoscere!

Aiutiamoci con integratori e un po’ di disciplina

Il colesterolo è un grasso presente naturalmente nell’organismo -viene prodotto dal fegato!- e solo in minima parte introdotto con la dieta, ed è fondamentale per assolvere a diverse funzioni digestive, di produzione di ormoni e costruzione delle cellule. Meglio dunque conoscerlo invece che temerlo solamente e infliggersi diete e rinunce senza parlarne col proprio medico.

Il colesterolo non è tutto uguale. HDL, LDL e direttive europee

È ormai nota la distinzione tra colesterolo buono (Hdl) e cattivo (Ldl) la cui somma totale, secondo le più recenti direttive della Società Europea di Cardiologia, deve essere 190! Anche se la stessa autorevole Fondazione Veronesi eleva il limite per coloro che non abbiano i cosiddetti fattori di rischio… Fumo, sovrappeso, ipertensione, e familiarità genetica, devono farci eventualmente mantenere a 130 il limite del Colesterolo cattivo LDL, le cui proteine (Ldl appunto) talora trasportano  troppo grasso cattivo alle cellule intasando i vasi sanguigni e dando origine a malattie vascolari.

Le commissioni mediche non sono ‘cattive’, ma aiutano i pazienti ad avere maggiore cura della propria salute attraverso la prevenzione. Dati dell’Istituto Superiore di Sanità dicono infatti che almeno il 21% degli uomini e il 23% delle donne hanno una elevata presenza di colesterolo nel sangue ma non se ne curano affatto…

Colesterolo e alimentazione: Davide e Golia, strategie quotidiane

È ormai riconosciuto che, nonostante solo il 20% del colesterolo presente nell’organismo venga introdotto con l’alimentazione, è molto importante aiutare il nostro organismo con una alimentazione sana, equilibrata ed, eventualmente povera di colesterolo.

Bando quindi a eccessive golosità e pigrizie, benvenuti sport, movimento, alimentazione sana e integratori alimentari, concordati col medico, per controllare i valori di colesterolo.

Colest OK di Equilibra: il sassolino vincente

Per arginare l’accumulo di colesterolo nel sangue è utile limitare burro, latte e formaggi grassi e aumentare il consumo giornaliero di frutta e verdura (ricordando che broccoli, asparagi, piselli freschi, spinaci, e arance posseggono elevati livelli di acido folico, importante per abbassare i livelli di omocisteina), di cereali (anche integrali) e di pesce (in particolare pesce azzurro, merluzzo, salmone), come suggerisce lo stesso Ministero della Salute nelle Linee Guida per la prevenzione dell’aterosclerosi.

Gli integratori alimentari possono aiutare a controllare efficacemente l’aumento di colesterolo e il medico potrà aiutarci nella scelta. Dalla lecitina di soia (il cui utilizzo smodato può essere però deleterio), alle fibre solubili contenute in agrumi, mele, carote, avena e crusca, fino alla gomma guar e ai più recenti impieghi del riso rosso fermentato ricco di Monacolina K, le cui proprietà sono note in Cina da secoli.

Il riso rosso fermentando produce un lievito (Monacus Purpureus) che conferisce il colore al riso e lo arricchisce di un gruppo di sostanze chiamate monacoline, a cui è stata scientificamente attribuita una spiccata attività di abbassamento del colesterolo.

Colest OK di Equilibra, in particolare, è un integratore a base di riso rosso fermentato e Monacolina K che agisce efficacemente come le statine di origine sintetica, ma è completamente naturale.