Come allattare bene e in sicurezza: la procedura corretta

ti61001501L’allattamento al seno è naturale e apporta molti benefici, sia alla madre che al bambino. Entrambi hanno assoluto bisogno di collaborare ed essere empatici. E’ dunque indispensabile seguire degli accorgimenti che renderanno questo percorso un’esperienza unica. La prima cosa che dovete fare è rilassarvi. Sostenete la schiena con dei cuscini, in modo da essere comode e in totale relax. Tenete a disposizione un bicchiere d’acqua e tutto ciò che vi occorre per il bimbo, per non interrompere l’allattamento e la magia che si andrà a creare in quel momento.

Posizionate poi correttamente il bambino. Assicuratevi che sia sollevato fino al livello del seno. Se siete piuttosto alte, potrebbe essere necessario aiutarsi con un paio di cuscini. Ruotate poi delicatamente il bimbo. La sua pancia deve essere a contatto della vostra, mentre la testa allineata a destra, accanto al seno. Ora siete nella giusta posizione. Fatto questo, dovete tenere il seno in posizione per permettere al bimbo di attaccarsi. Se avete un seno molto grande, provate ad arrotolare una coperta in tessuto naturale e sistemarla sotto le mammelle.

Per attivare la suzione, stimolate il suo labbro inferiore con il capezzolo. Potete anche mettere una piccola quantità di latte su esso, per invogliarlo a mangiare. A questo punto, il bimbo inizierà a succhiare. Posizionate quindi l’intero capezzolo e l’areola nella bocca del bambino. Abbiate cura che il bambino comprima correttamente le labbra sull’areola, altrimenti non uscirà il latte. Le sue labbra e la bocca devono essere piegate verso l’esterno, intorno al capezzolo.

Mentre allattate, non fatevi prendere dall’ansia e dalle preoccupazioni. L’atmosfera deve essere calma e rassicurante. Una buona idea è quella di mettere della musica classica e di parlare dolcemente al vostro bambino, cullandolo nel frattempo. Aspettate che sia lui a staccarsi, per non rendere traumatico l’allontanamento dal seno.