Diabete: conviverci in libertà e prevenirlo

Identificati 5 Tipi. Dalla misurazione rapida alla prevenzione in età adulta.

Il 2018 continua a proporre novità nella ricerca sul diabete. Chi ne soffre può contare sull’interesse della comunità scientifica e al contempo decidere di fare la propria parte per diffondere una cultura di prevenzione.
Dai 5 Tipi di diabete –non più ‘semplicemente’ due quindi!– resi noti da una ricerca pubblicata poche settimane fa dalla rivista “The Lancet Diabetes and Endocrinology”, all’avanzamento della ricerca sui misuratori di glicemia simili a cerotti tuttora allo studio presso l’Università di Bath in Inghilterra.
Ciò che conta è tenersi informati, attenersi a ciò indica il proprio medico e… tenersi in forma.

5 Tipi di diabete e il cerotto per misurare la glicemia
È ancora valida la distinzione tra Diabete di Tipo 1 –detto diabete giovanile, autoimmune e purtroppo non prevedibile– e Diabete di Tipo 2 –diabete mellito, il più diffuso– che insorge in età adulta anche a causa di comportamenti alimentari non virtuosi. Entrambe le tipologie beneficiano della terapia insulinica, con modalità specifiche e personalizzate. Tuttavia le equipe svedese e finlandese considerando l’età all’esordio dei sintomi, il grado di resistenza all’insulina e l’indice di massa corporea, hanno distinto 5 Tipi di Diabete:
diabete autoimmune: si manifesta in giovane età e con presenza di anticorpi per l’insulina;
diabete da deficit di insulina: simile all’autoimmune ma senza gli anticorpi;
diabete da resistenza all’insulina: caratterizzato da un peso elevato;
diabete correlato all’obesità: caratterizzato da peso elevato, ma non resistenza all’insulina;
diabete correlato all’età: simile al precedente, ma tipico degli anziani.
Quanto alla misurazione della glicemia si aprono nuove prospettive perché è allo studio la tecnologia di rilevazione tramite “cerotti” che semplificherà ulteriormente la vita di chi ha necessità di misurare frequentemente la glicemia.

Misurare la glicemia in libertà
In attesa che sia perfezionata la tecnologia di misurazione tramite cerotto, non va sottovalutato come i misuratori di glicemia in commercio abbiano già semplificato la vita di chi soffre di diabete.
Grazie alla ricerca, i misuratori come Multicare IN permettono ormai un autocontrollo della glicemia affidabile e pratico – utilizzare il pungitore e rilevare la glicemia con le strisce e il liquido apposito è realmente semplice. Ed anche economicamente accessibile.
Ci sono anche soluzioni più avanzate, come il Glucometro IHealth BG5, che sfruttano la tecnologia wireless per mettere in comunicazione il misuratore con vostro cellulare (o computer) e salvare direttamente su di esso le misurazioni.

Combattere il diabete con uno stile di vita sano
Va infine ricordato che le tipologie di Diabete 2 sono legate all’avanzare dell’età e al sovrappeso e portano con sé patologie gravi o comunque invalidanti una vita libera: patologie oculari, renali, neurologiche e circolatorie (come il noto ‘piede diabetico), per indicare le più comuni. E non a caso il Diabete mellito è oggetto di una campagna di prevenzione da parte del Ministero della Salute, a causa dei costi sociali ed economici a cui è legato.
Non ci sono molte scuse quindi oggi per non prendersi cura della propria salute attraverso uno stile di vita che preveda attività fisica regolare e una dieta appropriata quanto a consumo di zuccheri e grassi…