Acquisto veicoli per disabili: tutte le agevolazioni

Quali agevolazioni fiscali, chi ne ha diritto e per l’acquisto di quali veicoli per disabili. Vediamo insieme

Le agevolazioni fiscali per l’acquisto di veicoli per disabili sono previste in Italia già da alcuni anni, ma non sono sempre conosciute. Vediamo insieme per capire come utilizzare al meglio opportunità importanti per aiutarci o aiutare un nostro caro disabile a muoversi più facilmente. La indipendenza nel muoversi con un veicolo proprio o la comodità di usare un veicolo adeguato è preziosissima per la quotidianità di chi viva una disabilità.

4 agevolazioni fiscali: chi ne ha diritto

Sono essenzialmente quattro le agevolazioni fiscali per disabili previste per il settore auto. Le troviamo specificate e dettagliate sul sito dell’Agenzia delle Entrate nella sezione agevolazioni per il settore auto.

  • Iva agevolata al 4% sull’acquisto
  • Detrazione Irpef del 19% della spesa sostenuta per l’acquisto di un veicolo
  • Esenzione dal pagamento del bollo auto
  • Esenzione dal pagamento dell’imposta di trascrizione sui passaggi di proprietà

Hanno diritto a queste agevolazioni fiscali sull’acquisto di veicoli le seguenti categorie:

  • disabili con ridotte o impedite capacità motorie – Questa categoria ha diritto alle agevolazioni solo procedendo all’adattamento del veicolo.
  • non vedenti e sordi
  • – disabili con handicap psichico o mentale titolari dell’indennità di accompagnamento– in possesso di certificazione di grave handicap (comma 3 dell’articolo 3 della legge n. 104/1992
  • disabili con grave limitazione della capacità di deambulazione o affetti da pluriamputazioni– anche in questo caso, in possesso di certificazione di grave handicap (comma 3 dell’articolo 3 della legge n. 104/1992)

Su quali veicoli si ha diritto alle agevolazioni

Come si legge sul sito della stessa Agenzia delle Entrate le agevolazioni per il settore auto possono essere riferite, a seconda dei casi, a determinate categorie e tipologie di veicoli

 

 

autovetture (*) Veicoli destinati al trasporto di persone, aventi al massimo nove posti, compreso quello del conducente

 

autoveicoli per il trasporto promiscuo (*) Veicoli aventi una massa complessiva a pieno carico non superiore a 3,5 tonnellate (o a 4,5 tonnellate, se a trazione elettrica o a batteria), destinati al trasporto di cose o di persone e capaci di contenere al massimo nove posti, compreso quello del conducente

 

autoveicoli specifici (*) Veicoli destinati al trasporto di determinate cose o di persone per trasporti in particolari condizioni, caratterizzati dall’essere muniti permanentemente di speciali attrezzature relative a tale scopo

 

autocaravan (*) (**) Veicoli aventi una speciale carrozzeria ed attrezzati permanentemente per essere adibiti al trasporto e all’alloggio di 7 persone al massimo, compreso il conducente

 

motocarrozzette Veicoli a tre ruote destinati al trasporto di persone, capaci di contenere al massimo 4 posti, compreso quello del conducente, ed equipaggiati di idonea carrozzeria

 

motoveicoli per trasporto promiscuo Veicoli a tre ruote destinati al trasporto di persone e cose, capaci di contenere al massimo quattro posti, compreso quello del conducente

 

motoveicoli per trasporti specifici Veicoli a tre ruote destinati al trasporto di determinate cose o di persone in particolari condizioni e caratterizzati dall’essere muniti permanentemente di speciali attrezzature relative a tale scopo

 

 

Attenzione alle postille e a una eccezione:

(*) per questi veicoli le agevolazioni spettano anche ai non vedenti e ai sordi

(**) per questi veicoli è possibile fruire soltanto della detrazione Irpef del 19%

Non è agevolabile l’acquisto di quadricicli leggeri, cioè delle “minicar” che possono essere condotte senza patente.

Promo Vini Giordano