Caldo ed eccessiva sudorazione? Combattiamoli con frutta e verdura

In quest’ultimo periodo, come di consueto nella stagione estiva, le temperature sono salite alle stelle e il nostro paese è stato colpito da un’ondata di caldo torrido, difficile da sopportare, in modo particolare per anziani, malati e bambini. Quali accorgimenti adottare, allora, per affrontare al meglio questo clima che sta diventando sempre più tropicale?

Oltre ad uscire nelle ore più fresche della giornata come mattino e tardo pomeriggio e rinfrescarsi spesso con docce ristoratrici, ecco qui di seguito qualche consiglio per aiutarci anche a tavola.

  1. BERE ACQUA

E’ molto importante reintegrare l’acqua persa con la sudorazione, che in questo periodo aumenta notevolmente. Già attraverso gli alimenti riusciamo a introdurre 1L d’acqua circa, che andrebbe integrata con quella che beviamo. Normalmente si parla di 8 bicchieri al giorno da diluire durante la giornata. Mi raccomando, mai troppo fredda per evitare congestioni.

  1. EVITARE ALCOLICI E BEVANDE ZUCCHERATE

Le bevande alcoliche creano disidratazione in quanto stimolano la diuresi, mentre le bevande zuccherate tendono a toglierci la sete nel breve termine, ma poi ci costringono a berne ancora arrivando, così, a consumare enormi quantità di zuccheri che ci portano in ipoglicemia con conseguente sensazione di svenimento, tremori, spossatezza e cali di attenzione che soprattutto d’estate sarebbe meglio evitare.

  1. ABBONDARE CON FRUTTA E VERDURA

Impariamo a consumare verdura in abbondanza e frutta in quantità moderate (fino a 3 frutti al giorno), approfittando di quelle estive che essendo così ricche d’acqua (la natura ci aiuta in questo!) ci aiutano contro la disidratazione. Quindi via libera a cetrioli, pomodori, peperoni, zucchine, cocomero, melone, pesche…costituiti in media per il 90% di acqua e, inoltre, sono molto ricchi di vitamine e sali minerali che è bene reintegrare dal momento che vengono persi con la sudorazione.

  1. PREFERIRE IL PESCE ALLA CARNE

Il pesce è un alimento altamente digeribile, in quanto molto meno ricco di tessuto connettivo rispetto alla carne. Approfittiamo, allora, delle vacanze al mare per farne scorta, preferendo sempre quello fresco, pescato e di piccola taglia, più ricco di omega-3 dalle proprietà antinfiammatorie. Inoltre il pesce è molto ricco di vitamina D la quale, come abbiamo visto nel precedente articolo, ci aiuta a combattere osteoporosi, diabete, patologie cardiovascolari e tumorali.

  1. EVITARE CARNI ROSSE E CONSERVATE

Le carni rosse e, ancora peggio, quelle conservate sono ricche di grassi saturi e tessuto connettivo che le rendono molto difficili da digerire. Almeno d’estate cerchiamo di limitarne il più possibile il consumo, preferendo il pesce e le carni bianche, entrambe ricche di proteine nobili più facilmente digeribili.

  1. FARE PASTI LEGGERI E FREQUENTI

Il caldo normalmente tende a toglierci un po’ la fame e questo è un bene perché ci permette di fare pasti più leggeri e frequenti, senza appesantire troppo la digestione che ci creerebbe ancora più spossatezza. Abituatevi, allora, a consumare i tre pasti principali a cui aggiungere due piccoli spuntini a base di frutta fresca. Se poi la sera ci concediamo una bella passeggiata all’aria fresca perché no, possiamo fare ancora un piccolo spuntino prima di coricarci a base di frutta secca!

  1. CONSUMARE CIBI PIU’ FRESCHI E DIGERIBILI

Come abbiamo ribadito più volte, per combattere il caldo è bene fare pasti piccoli e frequenti. Ma cosa mangiare? A colazione possiamo optare per uno yogurt bianco abbinato a frutta fresca e secca oppure un “porridge overnight”, mettendo a bagno la sera prima del muesli fatto con fiocchi d’avena e uvetta in una bevanda vegetale non zuccherata e al mattino si dovrà solo più  aggiungere frutta secca e fresca a piacere. Per i più golosi, del pane integrale a lunga lievitazione con ricotta e marmellata! A pranzo una bella insalata di riso integrale o altro cereale (orzo, farro, quinoa, cuscus, riso nero o rosso) con abbondanti verdure e se vogliamo dei legumi, mentre a cena un bel secondo di pesce, carne bianca o uova con verdure. Per gli spuntini ovviamente frutta fresca abbinata, se vogliamo, a frutta secca oppure dei ghiaccioli fatti in casa con yogurt bianco e frutta di stagione! Se siamo in spiaggia ottimo anche del cocco fresco! Il gelato, spuntino tanto amato d’estate, va bene se consumato ogni tanto, preferendo gusti alla frutta e in piccole porzioni!

Promo Vini Giordano