Home Disabili e Anziani Guida | Come funziona il misuratore di pressione da polso

Guida | Come funziona il misuratore di pressione da polso

0
Guida | Come funziona il misuratore di pressione da polso

Come funziona un misuratore di pressione, quali tipologie esistono, vantaggi del misuratore da polso.

Non solo con il caldo estivo, misurare la pressione è sempre importante e per farlo basta un misuratori di pressione da polso.

Specialmente chi ha problemi di pressione, sa bene quanto possa essere utile tenere sotto controllo regolarmente la pressione e poterlo fare in piena autonomia.

Un metodo semplice per poterlo fare è utilizzare un misuratore da polso: affidabile e semplice da usare senza bisogno di aiuto.

Cerchiamo di capire insieme meglio i vantaggi della scelta di questo modello rispetto ad altri.

Domande e risposte su funzionamento e vantaggi del misuratore di pressione da polso

In Italia, secondo dati ufficiali, circa il 18% della popolazione soffre di ipertensione ma la percentuale cresce con il crescere dell’età. La pressione alta porta con sé molti pericoli per la salute e la vita stessa. Da qui l’importanza di misurare con costanza la pressione, soprattutto se abbiamo già problemi di pressione o ln famiglia ci sono persone che ne hanno, e di adottare uno stile di vita sano che aiuti a tenere la pressione sotto controllo. 

Come funziona un misuratore di pressione da polso? 

Il misuratore di pressione è composto da un bracciale in cui si inserisce il polso e un display che ci permette di visualizzare i valori della misurazione della pressione sanguigna sistolica (o massima) e diastolica (o minima). La misurazione viene avviata semplicemente tramite la pressione di un pulsante. Grazie alla memoria interna è poi possibile tenere traccia degli ultimi valori misurati e avere uno storico.

Quali sono le differenze tra misuratore di pressione da polso e da braccio?

La principale differenza tra questi due apparecchi è il punto di applicazione. Il misuratore da polso è di dimensioni più ridotte, più discreto e pratico, ideale per chi ha bisogno di misurare la pressione anche più volte al giorno ed in determinati momenti della giornata.

Quale è misuratore è meglio scegliere?

La scelta del misuratore dipende molto dall’utilizzo che ne dobbiamo fare.

Se da un lato il misuratore da polso si tratta di un prodotto molto pratico, dall’altra è importante ricordare che è meno sensibile del misuratore da braccio e quindi meno adatto per chi soffre di ipotensione.

Inoltre è importante che l’utilizzatore riesca a rimanere fermo durante la misurazione in quanto questi dispositivi sono molto sensibili anche ai micromovimenti che possono influenzarne la misurazione.

Utilizzando un misuratore a bracciale la pressione è rilevata durante la graduale inflazione del bracciale, questo rende la misurazione più rapida e delicata, causando meno costrizione al polso del paziente.

Solitamente sono molto leggeri come il modello Omron che pesa appena 86 grammi!

I risultati sono affidabili?

Sono presenti sul mercato molti misuratori di pressione da polso affidabili, economici e di buona qualità. Per assicurarsi un corretto funzionamento del prodotto è importante acquistare misuratori certificati e conformi alle normative UE e seguire attentamente le istruzioni sull’utilizzo del singolo dispositivo.

Se si hanno dei dubbi sull’accuratezza delle misurazioni, provare a ripeterle e eventualmente confrontare i risultati ottenuti con un misuratore da braccio. Se necessario è possibile fare ricalibrare l’apparecchio rivolgendosi ad un esperto.

Come posizionare il misuratore da polso?

Per una corretta misurazione lo sfigmomanometro va collocato circa un centimetro sopra al polso, con il palmo della mano rivolto verso l’alto e il braccio rilassato. È importante che il polso non sia mai piegato perché questo potrebbe causare compressione delle arterie ed una misurazione errata della pressione.

Il polso durante la misurazione deve trovarsi più o meno all’altezza del cuore. Dal momento che il movimento potrebbe influenzare i valori misurati, si consiglia di cercare di restare il più fermi possibili.

Alcuni modelli più avanzati sono dotati anche di avvisi nel caso il misuratore venga posizionato in maniera errata.

Modelli come il misuratore Motion hanno una speciale sagoma ad M, che permette al bracciale di avvolgere saldamente le due ossa del polso, aderendo completamente ai vasi sanguigni. Questo garantisce una misurazione più precisa.