Igiene bimbi e neonati: qualche regola e prodotti adatti.

La pelle dei piccoli non è come la nostra, impariamo a scegliere. 

L’igiene e la cura della pelle dei bambini sono fondamentali fin dalla nascita per uno sviluppo sano. È bene quindi ricordare alcune accortezze in modo da utilizzare prodotti e strumenti adeguati alla loro pelle. Non dobbiamo però fare della pulizia un’ossessione inutile e persino pericolosa.

Solo prodotti specifici e in piccole quantità.

Prodotti specifici per loro, detergenti non schiumogeni, bagnetti e creme emollienti, e cambi frequenti del pannolino per evitare ristagno di liquidi e proliferare di germi. Gli esperti dell’Ospedale Bambino Gesù di Roma hanno anche preparato poche settimane fa un decalogo essenziale per la cura della pelle di neonati e bambini che rimanda alle pratiche comuni alla luce dell’analisi dei prodotti ormai in uso.

Non dimentichiamo l’acqua! E di asciugarli molto bene.

Per l’igiene dei piccoli, soprattutto in presenza della sola urina al cambio del pannolino, non va dimenticato l’uso della semplice acqua tiepida, mentre saponi e detergenti vanno usati in presenza di feci. La pelle dei bambini è infatti ricoperta da un esile strato idrolipidico che si altera facilmente. Il bagnetto, soprattutto nei primi mesi vissuti per lo più nella culla, è più un rituale di coccola che non una necessità di detersione profonda. Dopo la pulizia, la pelle del neonato e del bebè va asciugata delicatamente, ma molto bene. Non deve rimanere umida e dare origine ad arrossamenti per lo sfregamento.

Maschi e femmine richiedono attenzioni specifiche.

Ricordiamoci di lavare e asciugare sempre bene i maschietti nelle pieghine dello scroto, dove possono rimanere residui fecali, e pulire sempre le bimbe dal davanti verso il sederino per non portare le feci verso i genitali. Le infiammazioni e le infezioni si possono davvero evitare con piccole accortezze.
Molta delicatezza va posta anche nella rimozione della crosta lattea dei neonati, ammorbidendo la pelle con oli specifici per i bebè cui seguirà un bagnetto che aiuterà la rimozione.

Non esageriamo con le ansie.

Molti sono i prodotti studiati per la pelle dei bambini, come la linea BIODERM, e i pediatri ricordano di usarli secondo la loro funzione specifica e senza eccessi. Utilizziamo le creme allo zinco per la “zona pannolino” solo in caso di vera irritazione e non a scopo preventivo. Per la quotidianità sono più adatte le creme emollienti, e comunque non ad ogni cambio di pannolino. Importante infine la raccomandazione pediatrica di  non utilizzare disinfettanti o antisettici in caso di irritazioni senza consultare il pediatra.