Incontinenza: Come scegliere il pannolone adatto?

Quali caratteristiche osservare per scegliere il pannolone più adatto? 

L’incontinenza è una problematica molto diffusa in Italia. Spesso inizia con episodi di incontinenza notturna che si possono cercare di prevenire e per i quali ci sono rimedi comodi. Nel nostro Paese ne soffrono oltre 5 milioni di persone, circa 3,7 milioni sono donne e 1,4 milioni sono uomini.

Il pannolone per l’incontinenza è un ausilio efficace e comodo, oggi sono disponibili in molti modelli per rispondere a ogni esigenza. Non tutte le incontinenze sono uguali e ogni persona ha esigenze differenti: stile di vita e sensibilità della pelle.

Come scegliere i pannoloni per incontinenza

Il pannolone per l’incontinenza ci accompagna o accompagna i nostri cari per le lunghe ore notturne o anche durante la giornata.

È quindi davvero importante scegliere il modello adatto alla singola situazione e al diverso servizio che deve svolgere. Proprio l’abbondanza di modelli ci permette oggi di scegliere il modello giusto per il giorno e la notte, per il tempo libero e lo sport.

Assorbenza – L’assorbenza, ancora prima del modello, è la caratteristica da osservare. Quando scegliamo un pannolone per l’incontinenza urinaria, leggiamo attentamente cosa spiega la confezione: solitamente la capacità di assorbenza viene rappresentata da goccioline disegnate e colore a seconda dell’intensità e capacità assorbente. 

Nulla è lasciato al caso, quindi osserviamo e confrontiamo i prodotti: un pannolone più assorbente è magari superfluo durante la giornata, magari fuori casa, può essere anche scomodo. Invece la notte diventa comodo e indispensabile

Modello – La scelta del modello è secondaria, ma non del tutto rispetto a quella della capacità di assorbenza. Non siamo tutti uguali e non abbiamo le stesse esigenze, per esempio durante il giorno e la notte.

Possiamo trovare pannoloni:

  • Sagomati: sono i più indicati per le pelli sensibili, in questo caso è anche più importante scegliere la giusta capacità di assorbenza
  • A mutandina a chiusura laterale: sono da preferire in caso di incontinenza urinaria importante, magari associata a perdite fecali.
  • Rettangolari: hanno solitamente una elevata capacità di assorbenza e sono da privilegiare per persone allettate assistite e cambiate con frequenza e grande sollecitudine.

Materiali – Non meno importante è scegliere pannolini e pannolini realizzati con buoni materiali. Il permanere dell’urina a contatto con la pelle causa molte irritazioni. Quindi, oltre a sapere di dover cambiare o cambiarci i pannolini con frequenza dobbiamo preferire prodotti di qualità, non irritanti e traspiranti.