La guaina post-parto sostiene muscoli e tessuti ed aiuta la postura

Scopriamo quando usare e come scegliere guaine e corsetteria post-parto

Scopriamo quando usare e come scegliere guaine e corsetteria post-parto

La guaina post-parto, come tutta la corsetteria post-parto, è scelta da molte donne come indumento di supporto per i primi mesi dopo la gravidanza. E con ottime ragioni.
Una guaina post-parto ha infatti la forma di uno slip intimo –o di un pantaloncino– ma è alta in vita, fino a coprire l’ombelico. Ed è realizzata con materiali elasticizzati che danno sostegno a muscoli e tessuti indeboliti o resi ‘morbidi’ dalla gravidanza. Una buona guaina aiuta a rimodellare e sostenere la silhouette senza comprimere, mai.

Quando usare la guaina post-parto


Non è sempre necessario utilizzare una guaina post-parto. Non tutte le donne decidono di usarla e non dopo ogni gravidanza. Ogni gravidanza è davvero a sé. In alcuni casi è però un aiuto importante, un vero sollievo per i muscoli della schiena e un accompagnamento per quelli dell’addome.
Ecco le situazioni più importanti:

  • Quando serve un sostegno a tessuti e muscoli dell’addome. La guaina post-parto in questi casi aiuta a mantenere la corretta postura e aiuta la ripresa della forma fisica.
  • Dopo un parto cesareo. Una guaina di qualità dà un reale sostegno ai muscoli addominali, protegge la ferita del cesareo, e limita i movimenti improvvisi.
  • Quando si devono trascorrere parecchie ore in piedi già nelle prime settimane dopo il parto. In questo caso la guaina è un sostegno fondamentale per i muscoli addominali –rilassati dalla gravidanza e dal parto– e per i muscoli della schiena.

Quali caratteristiche cercare in una guaina

È importante che la guaina post-parto sia un aiuto e mai una costrizione per il corpo. Deve sostenere i tessuti che devono ancora ritrovare elasticità e i muscoli che devono ritrovare tonicità. L’attività fisica va gradualmente ripresa, ma l’aiuto di una guaina, di una pancera è spesso necessario.

Scegliamo dunque la guaina post-parto facendo attenzione a:

  • Tessuto: contenitivo e specificamente progettato, pratico da indossare e da regolare.
  • Chiusura: la più comoda per le nostre abitudini può essere una chiusura con pannello frontale a tripla agganciatura. Oppure con chiusura laterale.
  • Materiale di qualità: deve essere traspirante e lavabile, magari di cotone se la nostra pelle è particolarmente delicata. La guaina diventa una seconda pelle e deve essere comoda e salubre.
Promo Vini Giordano