Magnetoterapia: come farla comodamente a casa

Contro il dolore, in aiuto alla circolazione o stimolante endocrino. Molti gli apparecchi permettono di fruirne a domicilio 

La magnetoterapia è riconosciuta come benefica in molte situazioni ed è oggi praticabile sia presso ambulatori specializzati, sia a casa quando il medico lo ritiene possibile. La magnetoterapia domiciliare è infatti semplice e sicura e sempre più utilizzata per cefalee, gastriti, duodeniti, flebiti, distorsioni, strappi muscolari e altri stati doloranti.

L’uso dei campi elettromagnetici pulsati (CEMP) ad alta frequenza e bassa intensità permette di ottenere ampi risultati terapeutici senza significativi effetti collaterali indesiderati, consentendone l’utilizzo anche in processi patologici acuti.

È possibile dotarsi anche a casa di apparecchiature efficaci ma di semplice utilizzo. È possibile anche a casa scegliere apparecchiature professionali  per la magnetoterapia

Come funziona la magnetoterapia

Il sistema biologico dell’organismo garantisce il funzionamento equilibrato ed armonico attraverso l’emissione di onde elettromagnetiche. Qualunque agente chimico o fisico che intervenga modificando tale equilibrio è  responsabile della comparsa di uno stato di malattia. 

In questa fase intervengono i CEM artificialmente prodotti dall’apparecchio di magnetoterapia: essi restituiscono al sistema biologico alterato la capacità di reagire con maggiore energia nei confronti del processo lesivo. 

È importante utilizzare sempre le apparecchiature per magnetoterapia dopo aver consultato un terapista specializzato o un medico. Ricordiamoci infatti che la terapia è efficace se è realizzata in modo appropriato, secondo tempi definiti e con un riscontro medico che accerti benefici e progressi.

Indicazioni terapeutiche della magnetoterapia 

Ma quali dolori e patologie contrasta la magnetoterapia? Sono diverse le situazioni in cui la magnetoterapia può venire in soccorso: traumatologia, reumatologia, angiologia, neurologia, dermatologia ed endocrinologia. Vediamo i principali utilizzi che si possono fare anche con magnetoterapia a domicilio, rimandando sempre alle indicazioni del medico e del terapista.

  • Artrosi generalizzata
  • Borsite
  • Tendinite
  • Flebite
  • Strappi muscolari
  • Distorsioni
  • Lombosciatalgia
  • Osteoporosi
  • Periartrite scapolo-omerale
  • Poliartrite reumatoide
  • Ulcera duodenale
  • Gastrite
  • Ematomi
  • Cefalea
  • Nevralgia

La magnetoterapia, soprattutto quando viene fatta con apparecchiature di qualità professionale ha infatti effetti benefici ampi. Si possono raggruppare schematicamente secondo alcune grandi categorie  

  • Azione antinfiammatoria e antiedemigena
  • Riparazione tissutale
  • Azione antalgica
  • Azione antiallergica
  • Azione vaso attiva
  • Azione neuro equilibratrice
  • Azione stimolante per il sistema endocrino