Parcheggio gratuito per disabili. Gratis sulle strisce blu quando non c’è parcheggio apposito

Parcheggio gratuito per disabili
Una legge per parcheggiare liberamente e gratis ovunque

Tutti i disabili muniti di regolare contrassegno hanno diritto a parcheggiare negli appositi spazi delimitati in giallo. In città, e in generale nelle aree pubbliche, sono però spesso occupati e non sempre in numero sufficiente.
Cosa fare quindi in caso di bisogno? Girare per decine di minuti alla ricerca di un parcheggio oppure attendere che si liberi un parcheggio riservato ai disabili.
Però lasciare l’auto lontano e poi muoversi magari in carrozzina non è certo l’ideale.
E non è un segno di civiltà nei confronti di chi già ha difficoltà a muoversi.

Una legge per parcheggiare liberamente, gratis, ovunque

Una legge potrebbe presto agevolare i disabili nel trovare parcheggio nelle zone blu delle città. Uno specifico disegno di legge per il parcheggio gratuito ai disabili è stato infatti presentato recentemente. E la delibera è attesa con impazienza.
La normativa che regola la disponibilità di parcheggi per i disabili non è infatti uguale dappertutto. Ogni Comune agisce a discrezione e secondo sensibilità diverse.
In alcuni Comuni italiani gli automobilisti disabili possono già parcheggiare gratuitamente negli spazi con strisce blu quando quelli a loro riservati sono occupati. In altri Comuni invece gli automobilisti disabili sono costretti a pagare il parcheggio.

Diritto alla mobilità per disabili

Il diritto alla mobilità è garantito dalla Costituzione e deve quindi riguardare tutti. Il disegno di legge in questione ha accolto le richieste di migliaia cittadini che hanno aderito a una petizione online l’estate scorsa.
La mobilità è sempre più caotica sia nelle città sia nei piccoli centri, ma cresce anche il desiderio di mobilità. È quindi necessario agevolare tutti i cittadini e uniformare le leggi. A ben leggere si nota infatti che nel 2015 la Cassazione aveva sentenziato che il contrassegno disabili non dà diritto a parcheggiare gratuitamente nelle strisce blu. Invece il Ministero delle Infrastrutture e alcuni tribunali, in questi anni, hanno detto il contrario.

Promo Vini Giordano