Primavera: depurarsi in 5 mosse.

Bere acqua e tisane depurative o drenanti
Frutta e verdura di stagione, fresca

Scopriamo come liberarci dalle tossine e tonificare il corpo. 

Sentite il bisogno di più frutta e verdura, ammiccate al pane ai cereali sullo scaffale e vorreste gustarlo dopo una passeggiata in bicicletta? Non preoccupatevi, funzionate molto bene. Il vostro corpo vi sta chiedendo di risvegliarsi dal torpore invernale, liberarsi dalle tossine accumulate e magari anche da qualche chilo di troppo.

Ascoltare il corpo.

Impariamo innanzitutto ad ascoltare i bisogni del nostro corpo. Ci manda sempre messaggi di benessere molto  chiari: siamo noi che spesso non abbiamo voglia di ascoltarli.

Bere acqua e tisane depurative o drenanti. 

I primi caldi, le temperature che iniziano a salire, la sete aumenta in modo naturale: assecondiamola! Abituiamoci a iniziare la giornata con due bicchieri di acqua tiepida o una tisana o tè verde. E manteniamo la prassi lungo la giornata: le tisane sono gradevoli da bere, sono oggi disponibili in comode bustine. Scegliamole anche un base alla funzione depurativa o drenante per aiutare il nostro corpo a liberarsi dalle tossine accumulate durante l’inverno.

Frutta e verdura di stagione, fresca. 

Scegliamo cibi possibilmente non elaborati e preferiamo frutta e verdura crude in modo da sfruttare le vitamine, gli antiossidanti e le fibre che naturalmente contengono. E quando è necessario reintegrare rapidamente liquidi e sali minerali scegliamo succhi di frutta spremuti freschi. Succhi come il melograno o il succo di mirtillo di aiuteranno immettere antiossidanti e antinfiammatori naturali.

Cereali e ancora cereali, integrali. 

Anche il consumo di farine bianche molto raffinate può essere diminuito. Preferiamo invece pane, biscotti e prodotti da forno realizzati con farine di cereali diversi. È il momento di conoscere la segale, il pane di riso o il pane multi cereali. Le farine integrali e ricche di diversi cereali saziano prima e sono più nutrienti.

Qualche divieto. 

Attenzione, per qualche settimana è ben diminuire molto il consumo di zucchero artificiale, sale, carne rossa e bevande gasate. Lo zucchero e il sale, in particolare, sono già presenti nella frutta, nella verdura e negli alimenti e possiamo abituarci a diminuirli. Guardiamo bene sugli scaffali del negozio di fiducia e scegliamo prodotti che contengano meno zucchero.

Attività fisica e sport. 

Le belle giornate di primavera invogliano a uscire, ad esporre la pelle al sole. Approfittiamone per iniziare o proseguire un’attività fisica regolare! Non lasciamoci scoraggiare da muscoli o articolazioni intorpidite: piuttosto aiutiamoci con ginocchiere e cavigliere elastiche che sostengano gambe e piedi nella ripresa.