Scooter elettrico per disabili: assicurazione, agevolazioni e codice della strada

Traffico città

Cos’è e come funziona uno scooter elettrico.

Lo scooter elettrico per disabili e anziani è un mezzo agile e affidabile per spostarsi in sicurezza sia all’esterno che all’interno.

Simile per funzionalità ad una carrozzina elettrica, la sua struttura più simile ad uno scooter lo rende più stabile e maneggevole. Grazie alla batteria ricaricabile, ha una autonomia che ti permette di muoverti per brevi distanze.

Le domande che ci possiamo porre prima di acquistare uno scooter elettrico sono molte, scopriamo insieme qualcosa di più riguardo a questo prodotto.

Le cose da sapere quando acquisti uno scooter elettrico

Prima di acquistare uno scooter elettrico è necessario sapere alcune cose riguardo sicurezza, codice stradale e agevolazioni.

Serve la patente per guidare uno scooter elettrico?

No. Lo scooter elettrico per anziani e disabili non è considerato un veicolo a motore, pertanto non è necessaria la patente per guidarlo. Viene considerato un ausilio di carattere medico per disabili e rientra quindi nella direttiva europea 93/42/cee.

Come sono regolamentati dal Codice della Strada? E dove possono circolare?

Il codice della strada non riconosce gli scooter per disabili come veicoli, per questo motivo possono circolare nelle zone pedonali e sottostanno al regolamento valido per i pedoni (art.190).

Possono circolare:

  • su marciapiedi, viali, banchine, spazi predisposti se disponibili. In caso contrario devono circolare sul margine della carreggiata in direzione opposto al senso di marcia dei veicoli.
  • fuori dai centri urbani, sempre sulla carreggiata opposta al senso di marcia in caso di strada a due sensi o sul lato destro rispetto al senso di marcia su strada a senso unico.
  • sugli attraversamenti pedonali e nei sotto e sovrapassaggi.

Devono essere assicurati? Si paga il bollo?

Gli scooter elettrici per anziani e disabili non necessitano di assicurazione, infatti non possiedono targa e libretto di circolazione. Per la stessa ragione non si deve pagare il bollo.

Ci sono agevolazioni fiscali per l’acquisto di uno scooter elettrico?

Nell’acquisto di uno scooter per disabili è possibile ottenere le detrazioni fiscali e l’IVA agevolata in seguito alla presentazione di alcuni documenti:

  • Certificato di invalidità
  • Autorizzazione rilasciata dal medico curante o dallo specialista di riferimento
  • Tessera sanitaria o codice fiscale
  • Documento di identità

Può essere inserito nella dichiarazione dei redditi per accedere alle detrazione in quanto rientra nelle spese di tipo medico.

Quale scooter elettrico scegliere

Uno scooter elettrico per disabili e anziani può farti sentire libero e indipendente: è un mezzo agile e affidabile per spostarsi in sicurezza sia in spazi interni sia esterni.

Ci sono molti modelli tra cui scegliere con caratteristiche differenti, progettati per essere leggeri ma robusti.

Si possono differenziare per il numero di ruote:

Sono presenti anche modelli pieghevoli, ideali per chi ama viaggiare o spostarsi, possono entrare nel bagagliaio dell’auto ed essere trasportati facilmente.

Prima di scegliere un modello è necessario anche verificare la durata della batteria, le diverse dotazioni e la possibilità di regolazione.

Per chi ha esigenze particolari, non mancano poi modelli per passaggi stretti con dimensioni ridotte o modelli sportivi.

Se hai bisogno di altri consigli, puoi consultare la nostra Guida all’acquisto dedicata agli scooter elettrici.